giovedì, novembre 18, 2010

Be quiet




Non c’è motivo per agitarsi

Rendi  solo tutto più difficile

Sei nel braccio della morte che ti sei costruito

Mattone su mattone

Ti sei tolto ogni spiraglio di luce

Ogni via di fuga

Credi di poter cambiare le carte e fottere la morte

Ma ti fotti solo la vita tentando di diventare un bravo baro

Non ti resta che aspettare

Magari coricato nel prato dei tuoi ricordi

Dove soffia solo vento caldo

E non hai paura di niente

Neanche della notte che lentamente cala su di te

Nessun commento: