martedì, luglio 21, 2009

Arizona dream ovvero tentativi vani d'adesione al PD








Oggi mi son detto, ma si dai è il 21 è l'ultimo giorno in cui ci si può tesserare al PD per poter partecipare alle primarie. Oddio io son sempre più confuso e infelice dalla situazione però va a sapere oggi cosa mi è capitato, complice una botta d'ottimismo e forse anche un colpo di calore, ho pensato esco dal lavoro e me ne vado in via Cervino (corso Vercelli per chi non è di zona) posto a cui son legato perché ci facevo le tessere DS e poi io lavoro vicino quindi...

Arrivo lì alle 16.15 -16.20 pensando (sperando) di trovare un po’ di gente lì pronta come me a donare un po’ del suo tempo e un po’ dei suoi soldini per aderire al PD. E invece il vuoto.

Il deserto dell’Arizona all’una di un torrido pomeriggio estivo è più affolato ve lo garantisco. Poi sbircio dentro e vedo tutto vuoto, scrivanie abbandonate in un piccolo disordine organizzato come se avessero appena fatto una prova d’evacuazione (quella antincendio o se preferite quella che avviene dopo il pranzo al bar dell’angolo). Insomma ho atteso un po’ e poi mi è sorto naturale un "ma Vaffanculo" e me ne sono andato. Arrivato a casa ho letto questo post del bravo Gilioli ed ho pensato d’aver fatto bene a non aver aspettato più di 20 minuti.

Certo io mi sono mosso tardi, come obietterà qualcuno, ma pensate se fossimo negli Stati Uniti e ci fosse una raccolta di adesioni del Partito Democratico secondo voi i circoli di supporto e raccolta sarebbero deserti? Non credo proprio ma ah già che stupido qui non abbiamo Obama, abbiamo tanti, troppi Migliavacca ed è tutto dire...

2 commenti:

Laura Fornaro ha detto...

Ciao,
sono la coordinatrice del circolo pd di via cervino. Mi dispiace molto che tu non abbia trovato nessuno il 21 luglio per iscriverti, se fossi arrivato dopo le 17.30 avresti trovato me che dedico alla politica il tempo residuo del lavoro. Quando spesso ci lamentiamo dei "professionisti della politica" dobbiamo anche riuscire a comprendere gl inconveniente di chi riesce a fare politica nelle ore libere dal lavoro. E' un tuo diritto poterti iscrivere anche l'ultimo giorno, ci sono però molti modi per raggiungere il partito democratico oltre alle sedi territoriali, ad esempio avresti potuto iscriverti on line. Inoltre ti ricordo che per partecipare alle primarie non è necessario essere iscritto.
Ti saluto,
spero di sentirti presto e di poter fare due chiacchere insieme. Ti lascio la mail del circolo pdviacervino@yahoo.it

Roberto ha detto...

Ciao Laura, benvenuta sul mio piccolo blog.
Mi dispiace per lo sfogo e spero non l'avrai preso come uno sfogo diretto al circolo che tu coordini perché non era questa la mia intenzione. La mia era più una critica alla comunicazione da parte del PD a livello nazionale. Io personalmente conosco l'impegno delle persone nei circoli, io facevo la tessera ai DS quando lì in via Cervino c'era il bravissimo Rocco che ora è a Sinistra e libertà. La confusione è tanta e non solo nel sottoscritto che è parecchio distratto. Per esempio io mi ero iscritto online ai volontari per il PD già ai tempi di Veltroni agli inizi della campagna elettorale ma se devo essere sincero non ho ricevuto molti riscontri se non una newsletter abbastanza dettagliata sulle iniziative del partito. Io capisco che chi come te o altri dedichi il proprio tempo libero non possa essere lì 12 ore al giorno, ci mancherebbe, però mi delude spesso la totale assenza d'entusiasmo di cui però non si può sempre accusare "la gente". La mia critica era rivolta in particolar modo ai burocrati e alle liti interne che puntualmente vediamo sui giornali per la gioia dei fans del nano folle, tutte cose che tolgono ossigeno all’entusiasmo soprattutto di giovani molti dei quali magari essendo ancora studenti potrebbero apportare il loro contributo ai circoli soprattutto in periodi di tesseramento dove c’è più bisogno di cercare adesioni. Io la tessera la farò comunque il mio è stato lo sfogo per una delusione ripeto non legata sicuramente alla tua o quella di altre brave persone che dedicano le loro energie e il loro già poco tempo libero alla politica (solo per questo siete già da ammirare). Ti ringrazio inoltre per aver fatto chiarezza sul discorso tessere – primarie. Io, devo ammettere la mia colpa, non mi ero informato ed ero fermo alle cosiddette voci di corridoio. Volentieri per un incontro lì in via Cervino tanto io sono qui tutta l’estate quindi l’occasione non mancherà
Un caro saluto
Roberto Tasinato