giovedì, aprile 02, 2009

Del perché lo scazzo arriva e non riesci a levartelo manco se t’impegni.


Ma ci provi eh! Ci provi eccome, ci provi guardando fuori ma questa maledetta pioggia incessante non smette. Che poi non sarebbe neanche male se non fosse per sto “grigiume” che dal cielo si fonde netto e senza sfumature con i palazzi che ho di fronte. E le parabole sui tetti mi sembrano tanti nei scoloriti che ricevono onde scazzate pure loro.

E che ci provi, però poi trovi qualcuno che ti dice cose così banali e si mostra in tutta la sua palesata ottusità che ti viene voglia di tirare una testata al tuo interlocutore.


E che allora boh alla fine t’arrendi e lasci che lo scazzo sia con te e che sto grigiume, prima o poi, si trasformi in luce e calore.

Nessun commento: