venerdì, ottobre 10, 2008

Mi manca Gordon Gekko

Gianni Riotta in questo momento su TV7 esordisce dicendo per ben 4 volte che non bisogna farsi prendere dal panico… Oddio a me già solo veder la sua faccia fa venire voglia di fuggire dalla stanza gridando come avessi appena visto uno zombie di George Romero.

Non so perché ma quando uno (anche se in questo periodo sono molti a farlo) continua a gridare don’t panic inevitabilmente mi viene in mente l’immagine di un disastro aereo o di un altro Titanic contro l’ennesimo Iceberg che l’effetto serra non ha ancora sciolto. Sarà perché come diceva mio nonno sono un “bastian contrario” quindi mi agito molto meno di fronte ai catastrofisti, in particolar modo quelli ambientali che ora vanno di moda, che di fronte a chi mi continua a rassicurare.

Ma dov’è finito Gordon Gekko?! Il suo malsano (?) cinismo ?! Perché siamo in balia di gente senza testa e senza palle? Perché la classe dirigente della fine del secolo scorso e dell’inizio di questo è non solo inutile ma oltremodo dannosa? Perché questi burocrati privi di fantasia e di capacità scaricano la colpa su un manipolo di speculatori freschi di laurea che sembrano la causa della rovina economica e non analizzano le proprie gravissime carenze? Politiche, legislative e formative tanto per citarne qualcuna ?

Buffoni. Ecco cosa sono i nostri dirigenti, i nostri manager, i nostri amministratori pubblici e privati. Un manipolo d'idioti da mettere di fronte a un plotone d’esecuzione ma non per eliminarli, solo per farli passare quei dieci minuti di terrore e poi mandarli a lavorare sul serio con i pantaloni bagnati.

Nessun commento: