lunedì, settembre 08, 2008

El Marielito ha vinto - "The wrestler" Leone d'Oro



Mickey Rourke ce l’ha fatta. Alla faccia di tutti quelli che lo davano per spacciato. Alla faccia di tutta la cricca neo radical chic di Hollywood. Quelli per intenderci dei festival di nicchia (in America…ma per favore !) . Grande, grandissimo Mickey per il quale io ho sempre provato un’estrema adorazione ragion per cui soffrivo quando vedevo il suo talento buttato al vento per filmacci di serie Z primo fra tutti quella merda di 9 settimane e mezzo con una Kim Basinger perfetta rappresentante della donna scassa palle che prima si fa fare il kamasutra pure al rovescio e poi si scandalizza come una suorina qualsiasi quando lui gli propone un bel numero lesbo (?!?) , mai fidarsi delle bionde.

Non ha perso la mia stima nemmeno quando ha sostenuto George Scimmia Bush nel 2006. Un po’ perché mi auguro che sia stato per via delle mazzate che si era preso nel frattempo dopo il suo ritorno sul ring e poi perché tra un attore coglione che si fa bello facendo il progressista e uno bravo che se ne sbatte e sostiene il presidente più pirla e impopolare della storia Americana, beh preferisco sempre il secondo.

Non l’ha persa nemmeno quando è stato accusato di averle date alla sua ex moglie Carre Otis anche perché dico: “Ma l’avete vista?!” con quella faccia un paio di ceffoni ci stavano tutti.

Ci sta tutto perché uno che dopo essere stato chiamato sul palco a ritirare il Leone D’oro per il film da lui interpretato, uno che descrive il suo personaggio con queste parole :”Un sognatore che vive come una merda” merita tutto il mio infinito rispetto (che ok vale meno di un buono per un big mac di quelli che adesso ti danno in centro a Torino con il tagliando parcheggio GTT, ma comunque c’è).

Insomma grande El Marielito come si faceva chiamare quando le dava e soprattutto quando le prendeva sul ring e tutti a chiedersi “Ma chi glielo fa fare a 39 anni!?”.

Grande notizia che mi fa pensare che di quello che faranno in Svizzera in questi giorni non me ne frega niente. Se proprio va male e a questo pianeta resteranno solo 4 anni di vita, beh vorrà dire che mi toglierò anche io qualche soddisfazione e invece di salire sul ring inizierò a prendere a pugni un po’ di gente che si merita solo quello e la lista è davvero lunga.
Unico problema devo trovarmi pure io un soprannome ma ci sto già studiando sopra :)
Nel prossimo post un bel video"rubato" a youtube con delle splendide immagini tratte dal film Barfly e colonna sonora di un altro grande (anche se incomincia a piacere a troppi pirla) Tom Waits con Blind Love.

Nessun commento: