venerdì, maggio 23, 2008

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari




"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare".



Bertold Brecht - Berlino, 1932




2 commenti:

Simo ha detto...

l'avveo già letta da qualche parte, ma non ricordo dove.

belle parole... e ben tornato! ;)

Roberto ha detto...

Si belle parole e purtroppo, visto anche i recenti fatti di cronaca a Roma, tristemente attuali :(

Grzie per il ben tornato buonanotte bella ;)