domenica, marzo 30, 2008

Piattume pilotato?

Leggo in diversi blog che la campagna elettorale ha i toni un po’ bassi. Poi mi accorgo che il video dell’inno del Pd inserito nel post precedente non è più “longer available” infine il nano malefico rifiuta il duello in Tv con Veltroni e non va dall’Annunziata così non ci può andare neanche Walter per via di quell’assurdità della “par condicio” che sembra fatta ad hoc per chi non ne ha bisogno (vedi sempre il nano). A questo punto mi viene il dubbio che i toni bassi e piatti siano proprio voluti tanto per generare un po’ di quella sana apatia che spinge l’italiano medio a fregarsene sempre più della politica (tanto lui vive da un’altra parte magari nel fantastico mondo di Mediasetlandia) e quindi a non votare o ad annullare la propria scheda elettorale con frasi incredibilmente argute e filosofiche tipo"scemo chi legge" o "andate tutti a fare in culo" oppure a votare quel modello di vita (sempre il nano) che per ore e ore gli entra in testa grazie a telegiornali stile Studio Aperto e che gli fa sognare una vita fatta di ville, yacht e un'infinità di tette e culi di veline e vallette discinte e disponibili. Sarà così? E' un bel progetto di piattume pilotato o io sono sempre il solito malfidente sospettoso ?

Nessun commento: