giovedì, gennaio 10, 2008

Porco Mondo :)




In un mondo dove non vengono lasciati stare nemmeno gli animali, vedi l’orso “star” dello Zoo di Berlino (forse era meglio quando c’erano solo i tossici).
Dove alla fin fine una donna per salire in testa nei sondaggi deve versare lacrime e mostrare il suo lato debole. Dove basta che un giornalista, il sempre più simpatico e bel Giulianone, promuova il suo anatema personale contro l’aborto per scatenare un dibattito che coinvolge per primo il Papa che ha trovato il suo futuro ghost writer.
Un paese dove fanno notizia e purtroppo seguaci i populisti come Grillo che poi rifiuta l’intervista all’Espresso perché lui è un “monologhista” oppure la rilascia ma a condizione di avere le domande prima! Ecco in questo mondo delle balle io mi ritrovo a coprire l’incarico di una collega in mutua il cui compito essenziale è alimentare la grande fornace della burocrazia. Mi ritrovo qui a infierire con vecchi timbri su cumuli di carta copie di copie di copie di corrispondenza, di documenti cartacei e ripenso al bel post di qualche giorno fa letto su Suzukimaruti e penso a quanto sia ancora utopica l’applicazione effettiva delle nuove risorse telematiche all’interno di questo strano e antidiluviano mondo delle P.A. E la mia mente va a quel giorno in cui accettai di entrare in questo mondo dopo 9 anni d’esperienze varie nel privato. E mi chiedo cosa mi ha indotto ad accettare. Le ipotesi che ne ho tratto sono queste:
1.
All’epoca ripassavo l’inglese andando a tutte le feste Erasmus della città e provandoci con tutte le ragazze straniere tornavo sempre a casa in orari indecenti accumulando ore di sonno mai recuperate
2.
l’uso inconsulto di sostanze cannabinoidi
3.
l’uso inconsulto di bevande alcoliche (uso che devo dire permane)
4.
Educazione delle balle da parte di famiglia operaia con miraggio del posto fisso
5.
L’essere stato rapito da dei vulcaniani nella notte ed aver subito ogni sorta di esperimento genetico e non.
6.
Aver fatto la notte prima un sogno erotico con protagonista Giuliano Ferrara,Papa Nazzinger e Pier Silvio Berlusconi anticipando così di qualche anno le fantasie erotiche di Luttazzi


Non so, fatto sta che sono qui che timbro e fotocopio, fotocopio e timbro.

3 commenti:

Simo ha detto...

Se timbri e fotocopi, fotocopi e timbri con la stessa ironia con cui hai lasciato il tuo ultimo post... credo che, magari tu nn ti divertirai, ma qualche tuo collega con te si divertirà di sicuro!

Da ex tirocinante e attuale volontaria in posti di punnligo impiego, confermo che... è un mondo di fotocopie, etichettature e imbustamenti.

Le cartotecniche ringraziano...

Ciau!

Simo ha detto...

Pubblico.. intendevo dire pubblico impiego...

Roberto ha detto...

Ciao Simo! Si si gli altri se la ridono sono io che mi rompo! Ma dai e tu dove lavori?
Baci ;)
Roberto