mercoledì, agosto 29, 2007

As time goes by

Ore 6.10 quel cazzo di cellulare suona la sveglia. Mi vien voglia di romperlo.


Ore 6.20 sono in bagno: mi lavo, in fretta. Mi rado, male. Piscio, pigramente vorrei quasi sedermi ma poi so che dormirei.


Ore 6.50 il cane piagnucola: ha fame? Ha voglia di uscire? Deve pisciare? Cazzo no ha già pisciato in casa…Bastardo !


Ore 7.00 io con il mocio (non Vileda) a pulire il liquido giallastro e puzzolente.


Sprazzo 1 di orgia con due cinesi. Due cinesi grasse che mi baciano su tutto il corpo. Capezzoli sporgenti molto marroni, odore di lattice sulle loro pelli.


Ore 7.05 bevo il caffè. Fa schifo. Ci intingo dentro un biscotto cereali e scaglie di cacao. Troppo burroso. Le chiazze di burro disegnano foglie morte sulla superficie nera del caffè.


Ore 7.10 mi vesto. Che palle dover scegliere. Rimetto la roba di ieri.


Sprazzo 2. Le bacio. Alternativamente. Hanno le lingue appuntite. Una ha l'alito di cibo cinese, pessimo. Sprimaccio i loro seni molli, grossi. Schiaffeggio i loro culi piatti e grossi. Perché sono qui?


Ore 7.15 Scendo. Do da mangiare ai gatti. Esco. Controllo due volte che la porta di casa sia chiusa, una il cancello del piccolo cortile. Nevrosi.


Ore 7.18 si parte.


Sprazzo 3. Sto penetrando una delle due. Stancamente, svogliatamente. Non so come ma ho un'erezione notevole. Masochismo? Gusto dello squallido?


Ore 7.45 arrivo a Torino. Caffè. Barista con estrema voglia di parlare. Che palle! Niente di interessante. Entra nel bar collega che scoperei molto volentieri ma anche lei ha solo voglia di parlare. Di cazzate. M'immagino mentre la sodomizzo. Lei appoggiata al bancone del bar. Io che la tiro per i lunghi capelli e intanto specchio la mia faccia rossa per l'eccitazione/sforzo nello specchio posto dietro la macchina per l'espresso. Lei intanto mi parla dei suoi figli. Della passione sfrenata della figlia femmina per le Wings. Mi farei anche le wings.


Ore 8.00 Bollo la mia entrata.


Ore 8.10 al computer. Controllo la posta. Due mail di lavoro una di un mio amico pornofilo. C'è un allegato video con un nano (poco dotato nonostante il luogo comune sui nani) che si fa tre donne siliconate. Ha l'aria triste del clown fallito. Non mi eccita per niente.


Sprazzo 4 Ora mi sto facendo la seconda cinese dopo che mi ha cambiato il preservativo. Igieniche, penso. L'erezione è un po' scemata. Il mio cervello mi chiede cosa faccio lì? Non ho risposte pronte.


Ore 10.00 il mio collega mi risveglia dal torpore lavorativo per pausa caffè e sigaretta. Cacca assicurata.

Ore 10.15 sono di nuovo al computer. Ricontrollo la posta. Altra mail del mio amico. Una donna in mezzo a 10 uomini. Uff visto e rivisto mille volte. Poco eccitante e poi lei è una biondina sciatta con tette di silicone scadente. Ha la faccia da cittadina rurale del sud degli Stati Uniti. Mi sa molto di Coca addict che si è trasferita in California sperando nel big shoot ed è finita invece in una catena di cum shoot …



Ore 11.50 testa colma di numeri. Collega mi chiede per il pranzo. Ok andiamo al Pastis.



Sprazzo 5 Cazzo ma quand'è che vengo? Stantuffo su e giù pigramente. Bacio l'altra ragazza. Finalmente vengo.


Ore 12.20 siamo al Pastis. Finalmente. Mi accendo una sigaretta. Faccio fantasie erotiche su una cameriera del locale di fianco. Brunetta, pelle abbronzata, pantaloncini corti di jeans, belle cosce, tamarra quanto basta. Ordiniamo l'orata al forno con pomodori Pachino. Ci serve una ragazza. Occhi molto belli, molto intensi, verde smeraldo. L'orata é ottima. Buonissima davvero e celebrata degnamente da un fresco bicchiere di bianco della casa. Se penso che devo tornare al lavoro ci vorrebbe un litro di vino…


Ore 12.35 passa una ragazza di cui intravedo solo il sorriso di profilo. Un'istantanea che vale un quadro, vale una foto in bianco nero. Fugge via lasciando una scia di leggerezza.



Ore 15.12 altra pausa caffè. Rivedo la collega che sodomizzerei. Ha il viso stanco e scazzato. Per lo meno non mi parla dei figli. Banalità comunque banalità a fiumi.







Don't trust me too much… most of my life is a ridiculous lie.

4 commenti:

Raffaele ha detto...

Un genio, come sempre! Sono tornato ieri a torino!

Roberto ha detto...

Troppo buono ! Bentornato! Dura riprendere eh ...?! ;)

Anonimo ha detto...

Ciao Virus, guarda un pò dove sei stato "menzionato".
http://www.perotorino.it/cms/index.php?option=com_content&task=view&id=213&Itemid=30

Roberto ha detto...

Grazie per la segnalazione Anonimo, inserirò post per rispondere. Have a nice day ;)