lunedì, luglio 02, 2007

Al bastardo che ha abbandonato il cane qui sotto: VAFFANCULO PEZZO DI MERDA!







Ho fatto 3 giorni dico 3 al mare per la precisione a Sestri Levante. Queste saranno le mie vacanze di quest’anno. La Liguria è sempre uguale, vai a mangiare fuori e ti sembra d’entrare in casa d’altri per rompere le balle. I prezzi sono folli, in una trattoria ho visto il minestrone genovese raggiungere quotazioni al piatto che neanche le azioni Fiat quando Lapo si è calato nel baule della nuova punto avevano mai raggiunto. 9 euro per un piatto di pasta e verdura mi sembra un tantino eccessivo…Per il resto mare mosso come i miei pensieri e vento tanto vento.

L’ultima sera siamo andati in un locale interessante di nome Asia una via di mezzo tra l’Afa cafè e il Las Rosas di Torino. C’era una serata a tema. Il tema era il Marocco. Abbiamo mangiato del buon cous cous sorseggiato tè verde mangiato dolcetti di sesamo e miele etc… tutto bene fino alla conclusione della serata dove era previsto lo spettacolo delle allieve (età media 40) di una scuola di danza locale. Musica a volume altissimo su impianto penoso, quindi scariche sonore che uccidevano i timpani. Le …ballerine erano l’insondabile motivo per cui 40enni con famiglia vogliano diventare delle odalische ballando fuori tempo una danza etnica (perché ciò che è etnico fa ormai tanto tanto figo) rendendosi alquanto ridicole. Io ho subito ordinato una dietro l’altra 2 tequile lisce che con il vino bevuto in precedenza mi hanno un po’ anestetizzato il cervello. Mi distraevo guardando la ragazza che ci ha serviti una bruna dai capelli corvini tremendamente affascinante e ho avuto una fantasia erotica di noi due che facevamo sesso sul tavolo basso contornato dai cuscini, anche quelli tanto etnici, mentre un plotone sterminava le ballerine e soprattutto metteva a tacere quelle casse gracchianti.


Al ritorno abbiamo trovato un cane meticcio di piccola taglia di circa 8 mesi, abbandonato. Spero che chi l’ha lasciato soffra d’emorroidi dolorosissime ed inoperabili per tutta la vita così che gli venga da piangere tutte le volte che andrà a tirar fuori un po’ di materia cerebrale da quella testaccia di culo che si ritrova. Ah in più anche un bel lupus di quelli che gli impediscano d’esporsi al sole così che le sue vacanze future saranno da chiuso in casa a guardarsi allo specchio e a pensare quanto è coglione! Comunque il cucciolo di cui allego foto sopra, sta bene ormai si è inserito nella nostra piccola fattoria degli animali ( 2 gatti poco entusiasti e una tartaruga). L’abbiamo chiamato Vincent. Mia moglie perché ha un attrazione erotico-cinefila nei confronti di Vincent Cassel io perché è il nome del personaggio interpretato da Travolta in Pulp Fiction (Vincent Vega) entrambi perché adoriamo Vincent Van Gogh.
Vincent, il cane, è un sesso dipendente come il sottoscritto e fotte qualsiasi cosa gli capiti a tiro dalla coperta alla brandina, alle tende insomma si fotterebbe il mondo. Io da essere umano invece non posso fottermi le coperte quindi potrei ripiegare sui cocomeri/meloni come faceva Bukowski visto che la mia crisi coniugale è più lunga del Watergate.


Il ritorno al lavoro, per di più in un lunedì mattina uggioso è stato come al solito terrificante. Lo schianto sulla melma di meschinità che mi circonda mi ha portato a riconsiderare l’idea di cercare uno di quei bei lavori all’estero che ogni tanto si trovano su internet. Che so operaio trivellatore su piattaforma petrolifera in Antartide o pulitore di pesce in Groenlandia o ancora mozzo su una nave basta che non sia da crociera…

Saluti estivi a todos

15 commenti:

Raffaele ha detto...

eh roby, che dire, sono andato anche io al mare questo week end, ho passato il sabato a letto con le coliche, sono stato malissimo, quindi poco divertimento! oggi l'etnico fa figo e non impegna troppo, tutte intente a vestirsi di merda (per fare le donnine etniche) a fare balli strani a recitare frasi di una poesia sconosciuta! mi piace tanto il tuo sognare, così come fai con le commesse o come fai per i lavori all'estero, anche io ci avevo pensato, magari anche solo lasciare torino mi dava un nuovo spunto... chissà! ora nn posso piu farlo! Poi continui sempre a stupirmi con le nostre similitudini, anche io adoro Vincent Vega e Van gogh! una volta qualcuna mi chiamava vincent! :D

Roberto ha detto...

Uao e l'hai lasciata andar via?! Eh si io sogno forse un po' troppo anche perchè non so più un "rigazzino"! Però è ancora questo che mi permette di superare i momenti + bui;)
Saluti
Roby

Raffaele ha detto...

sognare serve a mantenere continuo vivo il desiderio di vivere! un uomo che non sogna, è un uomo morto! occhio però che bisogna sempre sognare con uno sguardo al concreto!

Roberto ha detto...

Eh eh forse è lì il mio problema principale: la concretezza!

Giannino ha detto...

mmmm....solo una cosa...senza nulla togliere a Vincent Vega preferisco di gran lunga jerda (Samuel L. Jackson) ...il suo ezechiele 15-17 l'ho pure messo come suono iniziale di windows...

Giannino ha detto...

....Mi chiamo jerda..e non è con le chiacchere ke uscirai da questa merda...

Roberto ha detto...

Ciao Gianluca alias Giannino! Benvenuto! Beh si Jerda è un grande tra l'altro da buon ignorante che sono ho scoperto solo da poco che quel passo di ezechiele non esiste nella Bibbia:(
Però io sono sempre stato affascinato dallo sguardo misto tra suonato/fumato e coglione che ha Travolta in quel film perchè è un po' tipo il mio pure se non fumo!

Roberto ha detto...

P.s. tra l'altro ho sempre sognato di poter dire un giorno a qualcuno "...e non è con le chiacchere ke uscirai da questa merda..." !!!

Raffaele ha detto...

Beh si, jerda è jerda, però dai, Travolta è un mito! Io sapevo che il versetto non esiste, è tutto frutto dell'altro mito che è tarantino! ieri leggevo le varie ipotesi sul contenuto della valigetta! Secondo te cosa conteneva??

Roberto ha detto...

Si Travolta (che a me in genere non piace) è fantastico e poi anche io facessi il mestiere del suo personaggio morirei allo stesso modo! Troppo stordito! La valigetta...sono anni che faccio tutte le ipotesi di sto mondo..Ho pensato persino alla criptonite!!!

Raffaele ha detto...

Cosa c'è nella valigetta che Vincent (John Travolta) e Jules (Samuel L. Jackson) recuperano e consegnano a Marsellus Wallace (Ving Rhames) in Pulp Fiction, la cui combinazione è 666? Varie ipotesi sono state fatte nel tempo, e lo stesso Tarantino non ha mai dato una risposta; tra le più fantasiose idee vi è quella secondo la quale nella valigetta via sia l'anima di Marsellus Wallace, che secondo un'antico rito veniva estratta da dietro il collo; infatti, come si può notare nella prima scena in cui Marsellus compare, quella con Butch (Bruce Willis), proprio dietro al collo si nota un cerotto. Secondo altre ipotesi potrebbe contenere: i diamanti della rapina de Le Iene, il vestito dorato del "fantasma di Elvis Presley" indossato da Val Kilmer in Una vita al massimo, materiale radioattivo come in quella simile in Un bacio e una pistola di Robert Aldrich, un premio Oscar (poi effettivamente vinto per la sceneggiatura originale).

Roberto ha detto...

Cavoli il vestito dorato di Elvis!! Io sono un adoratore dell'icona di Elvis ed il film Una vita al massimo l'avrò visto 15 volte! Poi figurati per un sognatore come il sottoscritto quel film è davvero il massimo (scusa il gioco di parole)!

Roberto ha detto...

Dimenticavo cosa non è Brad Pitt che fa il tossico incollato al divano fumandosi l'impossibile!??!

Raffaele ha detto...

CONFESSO, NN HO MAI VISTO QUEL FILM, LO CERCHERò GIA OGGI POMERIGGIO!!

Roberto ha detto...

Si devi vederlo assolutamente! La regia è di Tony Scott il fratello di Ridley ma il tocco di Tarantino lo si avverte già! E poi ci sono Gary Oldman fantastico nella parte dello spacciatore bianco che però si sente giamaicano, Christopher Walken straordinario avvocato mafioso,Dennis Hopper, Samuel L. Jackson...insoma un super cast!