martedì, giugno 19, 2007

Prezzi pazzi e furbetti





“Signora guardi che belle queste?”
“Uh uh queste si…uhm anche comode! E quanto vengono?”
“Queste 79 euro signora”
“Minchia ! no no”
“Ma signora però sono comode e belle ha sentito che differenza con le altre?”
“Si si ma so 150mila lire per un paio de scarpe Ao qua siamo tutti matti..”


Scena ieri in negozio di scarpe con mia collega marchigiana e senza tanti peli sulla lingua. In effetti si può discutere sul modo ma il messaggio non è poi tanto sbagliato, ormai qualsiasi prodotto ha dei prezzi assurdi. 79 euro per un paio di sandali estivi con suola made in qualche paese dell’Asia sono davvero troppi. Quello che mi chiedo è: fino a che punto si potrà tirare la corda? Fino a quando si sopporterà l’arroganza di commercianti che sembrano vivere in un paese utopico dove tutti guadagnano minimo 3mila euro al mese !? Ora finchè si tratta di sandali si può anche far finta di nulla ma purtroppo la follia “prezzaria” riguarda anche i generi alimentari. Non voglio fare il solito attacco generalista a commercianti ed artigiani ma un controllo più efficace non guasterebbe. Come diavolo fa un gioielliere che dichiara 16mila (?!?) euro l’anno ad avere appartamento/i in città, casa al mare, Suv etc etc… ?!
Davvero sono così inevitabili queste evasioni fiscali in puro stile furbetto italico ?!

Link ad articolo di Barbara Ardu su Repubblica Online davvero interessante…


http://www.repubblica.it/2007/06/sezioni/economia/evasione-autonomi/evasione-autonomi/evasione-autonomi.html


P.s. una buona notizia di oggi: "Caso Priebke, sospeso il permesso"

2 commenti:

Raffaele ha detto...

Eh, che vuoi che ti dica? la penso come te, e ci ho fatto anche un post in merito! l'altro giorno, un muratore nel palazzo affianco al mio, finito il lavoro, prende tutti gli inerti prodotti e li butta nel cassonetto dell'indifferenziato! secondo te ha dichiarato questo intervento??

Roberto ha detto...

Non credo proprio caro Raffaele e purtroppo è un vizio molto diffuso...