mercoledì, dicembre 06, 2006

E' vero forse mi hanno lobotomizzato....

L. mi ha scritto, sul bellissimo blog di Dj Vespa (vedi No hay banda nei link a lato), che pensava io fossi lobotomizzato…
E' vero forse mi hanno lobotomizzato e non me ne sono nemmeno reso conto! Ma se è così perché allora continuo a soffrire?! Ho sempre avuto l’idea che un lobotomizzato non soffrisse perché gli viene preclusa la fonte principale della sofferenza stessa: Il pensiero.
E’ vero anche che è un periodo in cui il tragitto da casa al lavoro e ritorno è come se lo facessi in automatico, un cyborg addestrato che conosce la strada a memoria, un radar che mi conduce a destinazione senza pericoli (si insomma più o meno…). Eppure non sono nemmeno un cyborg se no non avrei un cuore (e nei periodi + duri e quando te ne accorgi di più…) e non sono nemmeno un replicante anche perché dovrei essere la replica di un perfetto ed inutile idiota (che è come mi sento di questi tempi). E allora ? Allora non so e penso a qualche istantanea scattata con il mio cervello stamattina:
  • Pioggia e nebbia sulle strade tortuose di Bardassano
  • La voce di Amy Lee degli Evanescence che canta “One day I'm gonna forget your name and one sweet day, you're gonna drown in my lost pain…”
  • Coda di auto interminabile gente fuori di testa che suona e impreca
  • Arrivo in ufficio rispondo con suoni gutturali ai saluti dei colleghi più pimpanti
  • Macchinetta del caffè. Sorseggio orrenda bevanda che ha l’aspetto di olio motore con 200mila km percorsi.
  • Luce al neon che si accende nel mio ufficio
  • Rumore della pioggia che scende nel cortile e io che lo annullo accendendo le casse del mio Pc - Marlene Kuntz -chi mi credo d’essere?-


“Chi mi credo d'essere? Non vale: "non lo so"...
c'è un fulgente immaginario da osservare.
Cercherò un riflesso iridescente e favoloso
che abbia luce da farmi brillare…
Una-centouno-centomila immagini di me.
sparpagliate fra di voi
Una-centouno-centomila immagini di me.
ma chi cazzo se ne frega poi?”

3 commenti:

L. ha detto...

la mia voleva ovviamente essere una provocazione, nel tuo ultimo post mi sembrava che tu avessi perso la passione, e non in senso sentimentale ovviamente, ma quella per la vita, quella che fa in modo che la tua routine faccia la differenza e non sia indifferente.


ovviamente potresti anche linkare Metrochic una volta o l'altra.....

Roberto ha detto...

Si avevo intuito la provocazione è che purtroppo ultimamente le cose sembrano girare un po' come il tempo..Lo linko volentieri ma mi serve l'url me lo puoi scrivere?..grazie ;)
P.s. sto per inserire un post un po' più sereno...oggi ho comprato un libro a pranzo ed è sempre un buon segno quando acquisto libri..
Grazie della visita e mi raccomando l'indirizzo !

Roberto ha detto...

Ok l'indirizzo ce l'ho è che sono fuso perdonami se puoi..? ;)