giovedì, novembre 09, 2006

Vini novelli nostrani !


Cerea pueblo del web!
Oggi vi “posto” subito il flyer – cartolina – invito etc per la degustazione dei vini novelli (uno siciliano l’altro pugliese) arrivati al Pastis che propone 4 serate (ormai tre…arrivo un po’ tardi!) per la degustazione.
Va beh ho fatto un po’ di pubblicità al mio locale preferito. Oggi pranzo con atmosfera molto carina sia per la squisita gentilezza delle ragazze che per il contesto ambientale. La temperatura e le lampade “scaldino” hanno permesso il “déjeuner” fuori. Oggi ottimo sottofiletto di vitello ai ferri (chiedo scusa ai vegetariani ma sono un cannibale senza speranze di redenzione!) accompagnato da un bicchiere di novello siciliano.Lei la fascinosa girl ci ha serviti con charme e simpatia ed insomma sia io che la mia collega non avevamo più voglia di tornare a rinchiuderci nei lugubri uffici verde muffa!

Ed invece eccoci alla solita routine meno male che in questi momenti di lieve sconforto ho delle parole che mi fanno da antidoto:


“Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare, chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.”

Baci a tutti
;)
Virus1973




Nessun commento: