martedì, novembre 21, 2006

Dio che giornata..





Cari miei naviganti del web, questo martedì è peggio molto peggio di un lunedì spesso, di quelli che rientri al lavoro da un weekend di baldorie e sei talmente stonato che nella bollatrice invece d'infilarci il badge c'infili il bancomat! ...Capita solo a me?!
Oggi pranzo al Pastis con eccezionale polpo in umido con patate, piatto ideale per questo grigissimo 21 novembre 2006 d.o. (dopo olimpiadi). Ero un po' triste perchè pensavo che ormai mancano meno di due mesi alla data del trasloco degli uffici dove lavoro...finirò in una zona triste e che non sopporto ( e mi dispiace sinceramente per chi ci abita ma non riesco a fingere...). In quei bei palazzoni abitati fino a qualche mese fa dai residui zombeschi degli ormai ex dipendenti del Toroc.
Ora al di là della tristezza della zona, del fatto che avremo come vicini i vigili urbani verso i quali provo una reazione simile all’orticaria, beh oltre a tutto questo non avrò più la possibilità di andare a pranzo al Pastis il mio angolo salvifico bohemien. L’unico locale dove non rischiavo d’incontrare colleghi d’ufficio troppo coatti e mediocri per desinare al quadrilatero ma pronti ad abbuffarsi in locali di massa che ti rimpinzano di cibi precotti dalla qualità schifosa ma in quantità industriale.
Ecco oggi è meglio che smetto di pensare se no finisce con un esaurimento pre-serale !

P.s. come Pastis per l’appunto. Oggi la “stracharming girl” aveva un delizioso look minimalista, pantaloni neri e maglia di cotone a maniche lunghe verde oliva che ne slanciava ancor più la già sinuosa figura.

P.s. 2 in alto potete "Ammirare" l'osceno palazzone Toroc simbolo del kitsch olimpico...vomitevole...

Nessun commento: