giovedì, agosto 17, 2006

La ragazza del Pastis

Si è vero sono sposato. Si sono anche innamorato della mia compagna. Però questo non preclude né annulla la mia naturale indole all'infatuazione. Forse sì un po' facile, un po’ volubile ma è la mia natura ed è difficile cambiarla. Per esempio in questo periodo ho un’infatuazione per la ragazza che sta alla cassa in un locale dove vado a pranzo. Oddio la definizione “ragazza che sta alla cassa” non è il massimo ma non so il suo nome e poi per quel che ne so potrebbe essere anche la proprietaria del locale.
Il posto in questione è il Pastis, molto noto a Torino è sito nell’ormai più che rinato quadrilatero romano. Luogo dal sapore bohemien e per cui dall’aria tipicamente francese così come la ragazza in questione d’altronde.
Si è anche vero che io ho un debole per la Francia seppur non vada matto per i francesi e sia una capra (pardon chèvre..) assoluta nella loro lingua così sensuale.
Beh prima di tutto la mia, diciamo + che infatuazione, ammirazione nei confronti del soggetto femminile oggetto di questo mio patetico post è la sua aria da ragazza di Parigi, pallida e con lo sguardo che sembra superarti ed andare oltre le mere questioni terrene. Uno sguardo lievemente severo e soprattutto molto parsimoniosa nel concedere sorrisi. Insomma in un’epoca in cui ormai è un dettame socio-culturale dover sorridere costantemente per dare l’impressione che tutto vada bene, non è mica cosa da poco! Oggi mentre mangiavo la mia gigantesca insalata non per niente dal nome francese “Nicoise” osservavo il suo meraviglioso look. Vestito a tubino nero e stivali senza tacco neri in similpelle. Semplicemente charmant! Sembrava appena uscita dalla Sorbonne e pronta a piazzare su una barricata in Rue de Rivoli in difesa dei sans papier che quel neo fascistone di Nicolas Sarzoky tenta di sbattere fuori dalla Francia. Ok io con la fantasia viaggio un po’ troppo e in più a pranzo non bevo alcolici ma è un po’ il modo per salvaguardarmi dal lento logorio della noia e soprattutto della routine lavorativa..Un baiser a chiunque leggerà questo delirio ;)

Nessun commento: